APPUNTAMENTI

Naufragi e naufraghi

“Persi I punti Fermi, la realtà è diventata liquida,
non ci sono punti dove approdare...”

Genova, Galata Museo del Mare
19 maggio – 26 giugno 2022

Inaugurazione 19 maggio ore 18.00 ingresso libero

La mostra “Naufraghi e naufragi”, ospitata al Galata Museo del Mare dal 19 maggio al 26 giugno, si sviluppa intorno al tema del naufragio come metafora della vita, come sentimento profondo e accidentale che pone gli esseri umani davanti alle questioni fondamentali dell’esistenza.
Tele di grandi dimensioni realizzate esclusivamente con la tecnica dei colori ad olio, raccontano di uno dei temi universali dell’umanità e cioè il naufragio. Lo fanno con una sensibilità tutta femminile che nulla toglie però alla potenza drammatica che questo tema sottende e reca con sé.

BARBARA PIETRASANTA
Barbara Pietrasanta, Artista e Communication Designer, Direttore Creativo di Anyway Comunicazione è laureata all’Accademia di Belle Arti di Brera. Docente di Art Direction per più di vent’anni all’Istituto Europeo di Design, insegna Visual Design alla Civica Scuola del Cinema di Milano “Luchino Visconti”, Communication Design al Master Premium Management del Politecnico di Milano e al Milano Fashion Institute.

Alcune opere della produzione dell’artista in abbinamento a opere dell’esposizione museale:

Naufragi e naufraghi

“Deposizione”
Naufragi e naufraghi

Barcone di Lampedusa
Uno dei barconi con cui i tunisini in fuga dalla rivoluzione del gelsomino stanno riparando a Lampedusa, nel padiglione MEM con lo sviluppo della mostra “La Merica! Il viaggio per mare durante la Grande Emigrazione degli italiani. 1892-1914”
Naufragi e naufraghi

“Salvataggio”
Naufragi e naufraghi

Zattera di Fogar – Secondo piano
Su questa imbarcazione di emergenza Ambrogio Fogar e l’amico Mauro Mancini andarono alla deriva per 74 giorni, dopo il naufragio nell’Atlantico del Surprise
Naufragi e naufraghi
Naufragi e naufraghi

“Effetti personali” Sezione Andrea Doria – Quarto piano
Otto sezioni che raccontano la genesi, gli spazi artistici e architettonici di bordo maggiormente significativi, il varo e il maiden voyage del modello di sei metri del Doria, vero gioiello dell’esposizione realizzato dalla ditta Giacomo Patrone nel 1952
Naufragi e naufraghi

“La nave di Delo”
Naufragi e naufraghi

Il Piroscafo “Città di Torino” – Terzo piano
Nella sezione MeM Memoria e Migrazioni la ricostruzione del piroscafo ‘Città di Torino’ racconta le storie di centinaia di migliaia di quelli che gli americani definivano ironicamente steerage passengers (passeggeri di stiva) trasportati nella sua lunga carriera
Naufragi e naufraghi

“Se ci fosse il mare”
Naufragi e naufraghi

Rimorchiatore – Terzo piano
Nella sala del Piroscafo al terzo piano, oltre il famoso modello “Città di Torino” sono esposti diversi modelli di rimorchiatori
Naufragi e naufraghi

“Quello che resta”
Naufragi e naufraghi

Camerata – Terzo Piano
Al terzo piano ogni visitatore diventa un migrante virtuale in una traversata oceanica fra Italia e America. Qui potrete vedere fedeli ricostruzioni di camerate femminili e camerate maschili, la cabina adibita ad infermeria e il bagno.

Comune di Genova
Via Garibaldi 9, Palazzo Tursi
16124 Genova
P. Iva: 00856930102

Suggerimenti e Segnalazioni